Kalsarikänni, l’arte finlandese di stravaccarsi

Qual è il modo migliore per ricaricarti dopo una lunga giornata? Secondo i finlandesi è il kalsarikänni, l’arte finlandese di bere sbracati in mutande o in pigiama dentro casa e trovare la felicità. Insomma… una sbracasbronza!

Secondo le statistiche la Finlandia è il paese più felice, più libero, più sicuro del mondo. A sbaragliare la concorrenza ci pensano il miglior sistema educativo, alti livelli di parità di genere, un fiorente sistema di welfare. Per tutto questo sembrerebbe esserci solo una spiegazione plausibile: in un mondo che non dorme mai, i finlandesi hanno trovato il modo per resettare, decomprimere lo stress accumulato, rivendicare il proprio spazio nella realtà̀ frenetica di tutti i giorni, rasserenarsi e rigenerarsi.

Miska Rantanen, classe 1967, giornalista e autore di saggistica finlandese, scrive per il principale quotidiano di Finlandia Helsingin Sanomat. Specializzato in politica, media digitali e cultural studies, Kalsarikänni, l’arte finlandese di stravaccarsi è il suo settimo libro: un successo mondiale, in corso di pubblicazione e traduzione in oltre 14 paesi.

Consanguineo di altre filosofie nordiche come lagom e hygge, il kalsarikänni è il metodo tutto finlandese di resistere ai mali del mondo e ritrovare il proprio equilibrio interiore. È un pit-stop per l’anima, una breve pausa per riprendere fiato e assicurarsi di poter ripartire al giro successivo. A guidare il kalsarikänni è l’intenzionale assenza di un’intenzione: non c’è uno scopo prefissato, si parte da zero per arrivare a zero e il più piccolo risultato diventa una grande vittoria. Vincere è facile, perdere molto difficile.

Come pronunci “kalsarikänni? (video in inglese)

Rassegna stampa